Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

La festa di Sant'Antonio a San Lorenzo Nuovo: grande partecipazione popolare

Manifest. Religiose
Font

SAN LORENZO NUOVO - Si sono concluse nel pomeriggio, con la tradizionale merenda di Sant’Antonio a base di biscotto ed alici (e non solo), le celebrazioni per Sant’Antonio Abate; celebrazioni caratterizzate, quest’anno, fin dalla distribuzione del biscotto, da una grande partecipazione popolare.

Pin It

Il momento clou delle celebrazioni è stato, come da tradizione, la benedizione degli animali, avvenuta allo scoccare del mezzogiorno del 17 gennaio; per l’occasione, nonostante la giornata feriale, moltissimi cittadini, con i propri animali domestici al seguito si sono dati appuntamento in Piazza per la gioia ed il tripudio dei tanti bambini presenti, praticamente tutti quelli che abitano in paese. Cani, gatti, conigli, criceti, pappagalli, asinelli e soprattutto tantissimi cavalli (pony compresi) hanno ricevuto la Benedizione del Parroco, Don Ugo Falesiedi; presenti anche due carri allegorici magnificamente addobbati e rigorosamente condotti da “Sant’Antonio” ed i bambini delle scuole, infanzia e primaria, organizzati in gruppi mascherati da animaletti con il loro personale piccolo “Sant’Antonio”.

Le attività propedeutiche alle celebrazioni vere e proprie erano iniziate già all’indomani dell’Epifania, con la distribuzione alle famiglie di San Lorenzo Nuovo del tradizionale biscotto di Sant’Antonio; quest’anno grazie allo sforzo organizzativo dei ragazzi dell’Ass. Pro San Lorenzo e dei Giovani per San Lorenzo, sono stati distribuiti oltre 650 biscotti, raggiungendo capillarmente tutta la popolazione.

Le attività sono continuate la sera della Vigilia con la cottura delle fave, e la mattina del 17, dopo la benedizione del Parroco, con la distribuzione, porta a porta, alla popolazione.

A partire dalle ore 11.00 si è poi tenuta la sfilata dei carri allegorici e degli animali che, una volta giunti in Piazza Europa, hanno sostato per alcuni minuti, per il piacere dei moltissimi presenti, prima di ricevere la benedizione di Don Ugo. Nel pomeriggio, poi, la classica merenda di Sant’Antonio ha concluso le celebrazioni. A tutti i presenti con gli animali al seguito il Comune ha rilasciato un simbolico attestato di partecipazione.

“Nei giorni scorsi avevo auspicato una grande partecipazione popolare a queste celebrazioni, oggi sono felice di poter dire di essere stato accontentato e soprattutto di aver ottenuto la conferma di come vi sia una riscoperta delle tradizioni e di come questa Festa sia eccezionalmente sentita dalla popolazione - precisa il sindaco di San Lorenzo Nuovo, Massimo Bambini -. Con l’occasione voglio ribadire il mio ringraziamento alla popolazione per la partecipazione entusiasta, al mio vice Sindaco Franco Magalotti, sempre attento e presente, agli infaticabili organizzatori dell’Associazione Pro San Lorenzo e de I Giovani per San Lorenzo, alle insegnanti delle scuole, a Don Ugo ed a tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito al successo di questa giornata”.