Sant'Antonio: a Bagnaia la festa prosegue fino al "Focarone"

Manifest. Religiose
Font

VITERBO - L'Epifania... tutte e feste porta via. Ovunque. Ma non a Bagnaia: nel bellissimo borgo a due passi dal capoluogo la festa prosegue fino al 17 gennaio, per onorare Sant'Antonio abate, celebrato con il "Focarone" acceso nella sera del 16.

Pin It

La tradizione più sentita in paese, forse perché miracolosamente portata avanti da un gruppi di giovani che mano a mano si rigenerano nel Comitato Sacro Fuoco, ragazze e ragazzi indispensabili per il lavoro di raccolta della legna prolungato su tutto l'anno, culminante nella creazione della catasta che domina il centro di piazza XX Settembre. E' così che si ammira già, pronto, come mostra perfettamente lo scatto postato da Sergio Vocioni, realizzato dalla particolare visione attraverso una finestrella della Torre.

Il Focarone verrà acceso il 16 gennaio 2018 alle 18.30, dopo la consueta benedizione e sarà dato così il via alla festa, che fa scendere in piazza tutto il paese, raggiunto da visitatori e turisti da tutta la provinicia e non solo, pronti ad ammirare questo atto di devozione purificativo, mentre ci si può allietare con la grigliata, il buon vino e l'ottima musica.

Il programma prevedere una serata di grande festa, da vivere fino all'ultima scintilla, con il palco più "caldo" d'Italia, pronto ad ospitare "The reggae Circus" di Adriano Bono, seguito da Simone Gamberi full band, cantautore viterbese apprezzato ed amato, anche per la sua grande voglia di raccontare il mondo e la realtà.

Il giorno seguente, mercoledì 17 gennaio, spazio alle celebrazioni religiose, con la Messa nella Chiesa di Sant'Antonio e la successiva benedizione degli animali, alle 10,00 e alle 12.00.

Per info: sito Sacro Fuoco, Pagina Fb Focarone e Instagarm: @Focarone con #focarone.

T. P.

Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito alla newsletter per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.