Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

In evidenza

VITERBO - Sembrava dovesse restare una sorpresa fino al 1° maggio ma la macchina organizzativa degli allestimenti partirà con qualche giorno di anticipo e allora tanto vale svelare le tavole delle cinque piazze come pensate dal team di Raffaele Ascenzi, che ha vinto il concorso di idee insieme ad Andrea Rodolico, Federico Ciatti, Francesco Moretti, Marco Porcorossi, Alessandro Scorza e, per la parte floreale, Ferdinando Sciarrini.

BAGNOREGIO - L’Italian Motor Week fa tappa a Bagnoregio. Il comune della Tuscia è parte della rete Città dei Motori, insieme a luoghi simbolo del “made in Italy” motoristico come Maranello e Modena (città legate alla storia imprenditoriale di Enzo Ferrari), Sant’Agata Bolognese (Ferruccio Lamborghini), Galliate (Achille Varzi) ma anche la capitale dell’auto italiana Torino.

BASTIA UMBRA - Una doppia vocazione, affari e festa popolare che, a detta degli operatori, è difficile trovare in altre fiere dedicate all'agricoltura. Due anime che rappresentano la forza, sia in termini numerici che di qualità della proposta commerciale, di questo grande evento.

VITERBO -  San Pellegrino in fiore 2024 si avvicina a grandi passi, senza che sia partita una vera promozione da parte del Comune. Finalmente è uscito qualcosa sui social e l'architetto Ascenzi ha subito colto l'occasione per lanciare l'appuntamento senza svelare molto, se non con piccole sfumature.

BASTIA UMBRA - Il cuore d'Italia pronto ad accogliere il mondo degli agricoltori e degli allevatori: dal 5 al 7 aprile Umbria Fiere ospiterà una delle manifestazioni più attese del settore, Agriumbria, giunta alla 55° edizione (leggi la presentazione nel comunicato I numeri della 55a edizione di Agriumbria: il mondo agricolo italiano si ritrova a Bastia Umbra).

VITERBO - In Italia si celebrano ogni anno migliaia di riti religiosi e laici, feste o usanze tradizionali che si tramandano di generazione in generazione. Per l'Unesco queste pratiche sociali, frutto di antiche culture popolari, meritano di essere nominate patrimonio immateriale dell'umanità.

VITERBO - Tutto pronto a Bagnaia per la Rievocazione Storica della Passione di Cristo, che sarà rappresentata con centinaia di figuranti domani sera, dalla chiesa di San Giovanni in processione nel paese, sia fuori che dentro il borgo, per poi presentare l'emozionante scena della crocifissione, sulla scalinata del "quadrato" di Villa Lante, in cima a via Giambologna.

VITERBO - Iniziative e celebrazioni religiose per la festa del Transito di Santa Rosa – giorno del Dies Natalis, la cui ricorrenza è il 6 marzo, che prevedono una settimana di messe ed eventi.

GRECCIO - Sopra il Santuario che domina la vallata, sotto una tribuna sempre piena di pubblico, nonostante il tempo non troppo clemente di inizio anno: è il Natale di San Francesco, rievocazione organizzata da decenni dalla locale Pro loco che quest'anno ha celebrato l'ottocentesimo anniversario dal primo presepe inventato proprio dal santo di Assisi.

BOLSENA - L'antica Betlemme sulle rive del lago non delude l'attese. Vicoli del quartiere Castello affollati di visitatori per la prima rappresentazione del presepe vivente organizzato dall'associazione La corte dei miracoli, in collaborazione con il Comune di Bolsena.

VETRALLA - Sono ritornati in campo tanti degli amici del presepe vivente di Vetralla. Un gruppo di volontari che, coordinato dalla Pro loco con il patrocinio del Comune di Vetralla, ha ultimato un progetto partito mesi fa.

VITERBO - A 800 anni dal primo Presepe voluto da San Francesco a Greccio, la statuina del Presepe 2023 di Confartigianato, Coldiretti e Fondazione Symbola rappresenta la trasmissione del saper fare attraverso le generazioni. Obiettivo dell’iniziativa è quello di aggiungere al presepe figure che ci parlino del presente ma anche del futuro.

Pubblicità
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito alla newsletter per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.