Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Ludika 1243: il medioevo torna protagonista tra gioco, spettacolo e cultura

Sagre e Feste
Font

VITERBO - Torna Lukika 1243 e si riappropria del tradizionale periodo di fine giugno come agli albori, quel 2001 che vide la prima edizione, successo indiscusso che nel tempo ha portato in città, facendola conoscere, migliaia di appassionati di storia e cultura medievale.

Pin It

A rivendicare il successo Serenella Bovi, ideatrice ed organizzatrice insieme al gruppo de La Tana degli orchi dell'evento che rievoca i fasti medievali della città dei papi, presentandola in modo giocoso e allegro.

"Ludika gioca con la storia - sottolinea Serenella - e siamo pronti a parlarne con chi non lo comprende, ma in questi giorni il centro storico torna al 1200. Per noi è importante il coinvolgimento del pubblico e per questo sono fondamentali i giochi. Tra le novità l'importante collaborazione con Battle for Vilegis, che organizza un raduno a Lucca con migliaia di persone, saranno a ludika per stima e conoscenza. Sabato organizzeranno un torneo di campioni di giochi di ruolo, in diretta, e in premio ci sarà un'armatura. Poi l'Escape room a palazzo degli Alessandri, a tema medioevo con enigmi da risolvere, e per gli appassionati di combattimento il Dungeon live nelle gallerie del Paradosso. E ancora un workshop danza medievale di Letizia Dradi, che ha appena curato le coreografie 'Chiara' di Susanna Nicchiarelli, presentato a Venezia. Inseriamo modernità, pur a tema: il paintball con laser nei due eserciti guelfi e ghibellini e le partite con visore Vr, per battaglie in uno scenario fantasy.  Non mancherà la tradizione con lezioni e dimostrazione di arcieri e spadaccini, il teatro di ComedArte e la battagliola il 2 luglio a porta di valle, fuori Valle Faul. Sul sito si può già noleggiare il costume da indossare anche per tutta la manifestazione, il corteo di domenica e, chi vorrà, la battagliola tra guelfi e ghibellini. Ludika è un archeoparco naturale - conclude - e sono felice che, negli anni, tante persone abbiano conosciuto Viterbo anche grazie a noi".

Nel rispetto della natura quest'anno non è stato stampato il libretto con il programma ma è presente un qr-code sui depliant in giro per la città da dove si può leggere il calendario eventi, anche direttamente da sito www.ludika.it, dove sono riportati i costi delle iniziative e i pacchetti creati quest'anno.

Ultimi dettagli ricordati da Martina Cori: "Aggiungo gli incontri letterari con Eterea edizione e l'associazione italiana Studi Tolkieniani, Aist, che saranno presenti nella galleria degli artisti in piazza San Carluccio, con libri per ragazzi  nel pomeriggo e la sera le dirette streaming su Twich di Irene Maria Rossi (viterbese che ha creato la sua attività nel gioco) e Jacopo Navacci, con il suo canale youtube Chronica medievalis, dedicato a tematiche legate a storia e gioco. Sarà presente l'Accademia romana d'armi, compagnia di scherma storica protagonista spesso nei film come stunts, che proporrà un laboratorio combact scenico di 30 minuti, aperto a tutti, con consegna contestuale del proprio video. Durante la manifestazione si esibiranno due gruppi di bardi itineranti e saranno protagonisti gli sbandieratori e musici del pilastro, sfilando nel corteo della battaglia campale, i musici e gli sbandieratori di Santa Rosa, con uno spettacolo sabato 1° luglio, mentre nel teatro collaboreranno La Contesa e la compagnia Favl".

"Invitiamo tutti - ha aggiunto Omar, responsabile dei giochi per la Tana degli Orchi - siamo aperti ad ogni collaborazione, chi non è presente è solo perché non ha accettato l'invito. Nella sede della Tana sarà come sempre pronta la ludoteca, con il gioco di ruolo da tavolo, un richiamo alle nostre origini che porterà al ritorno di Giokeria ad ottobre".

Soddisfatto l'assessore Antoniozzi che si mostra molto ben ferrato e appassionato di giochi: "Questo è puro divertimento, perché con il costume puoi fare cose che non faresti mai normalmente, e permette di scaricare la mente dai problemi. Inoltre Ludika è l'esempio più calzante di come si possa far vivere il centro usandolo e non abusandolo. È una manifestazione che esalta il contesto e fa promozione turistica, dove il pubblico diventa protagonista e soprattutto vive un'esperienza medievale unica, che viaggia sul gioco e per questo è gradita a tutti. Nella vita il gioco è fondamentale e fa divertire sul serio" .

Ludika1243 sarà inaugurato il 28 giugno alle 18 in piazza San Carluccio e proseguirà fino al 2 luglio.

Programma manifestazione:

Mercoledì 28 giugno

Dalle ore 18 | Che la festa abbia inizio. In compagnia di giullari, musici dame e guerrieri, si aprono le piazze, i luoghi di incontro, gli spazi di gioco che ogni giorno faranno vivere i colori ludici del medioevo e del fantasy.

Ore 18,30 | Giardino La zaffera
Arena del giullare: il festival di Comedarte ospita, per i più piccoli, il Teatro Ygramul con “Gallo cristallo” di e con Valentina Greco. Una tipica fiaba della tradizione italiana nello stile dell’antica narrazione tra aedi e giullari.

Ore 19 | Angolo San Carluccio
Galleria de La via degli artisti: l'Associazione italiana studi tolkieniani presenta “Paesaggi della Terra di mezzo. La natura nelle opere di J. R. R. Tolkien”, a cura di Roberto Arduini e Cecilia Barella, Eterea edizioni.

Ore 19,30 | Giardino La zaffera
Arena del giulliare: il festival di Comedarte ospita “Truffaldino, truffalduccio, truffaldaccio” di e con Alessio Antonacci, liberamente ispirato ai testi di Dario Fo, di Ruzzante e di Luigi Malerba. “Truffaldino sta scappando dalla Santa inquisizione, da qui il racconto della sua vita di pastore fatta di stenti e di soprusi”

Ore 20 | Chiostro longobardo
Arena della dama: il laboratorio di Circomare teatro “La città dei bambini”, spettacolo per bambini fatto da “piccolini”. A seguire, il laboratorio “I naviganti” di Orte presenta una interpretazione moderna della classica tragedia “Orestea” da Eschilo.

Ore 21 | Piazza San Pellegrino
Arena del duca: Ordo melodico in concerto.

Ore 21,15 – Piazza San Carluccio
Death match a squadre a cura di Lasertag club. “Nulla è cambiato: guelfi e ghibellini continuano a sfidarsi ai giorni nostri, imbracciando futuristiche armi laser!” Evento su prenotazione.
Info allo stand informazioni.

Ore 21,30 | Piazza San Carluccio
Galleria de La via degli artisti. Ludika ralk: diretta in streaming su Twitch a cura di Irene Maria Rossi e Jacopo Navacci.

Ore 21,45 | Giardino La zaffera
Arena del giullare: per il festival di Comedarte il Teatro Ygramul presenta “Histori-a”, la storia delle donne. “La resistenza delle donne lungo la storia dell’Europa, narrata in un girotondo di maschere, lazzi e caratteri della commedia dell’arte”, interpreti Vania Castelfranchi e Valentina Greco.

Ore 22 | Piazza San Pellegrino
Arena del duca: Faith and the irish folk in concerto.

Ore 22,45 | Chiostro longobardo
Arena della dama: “Cadalincent” perché non le/gli credete? – Opera tragica sul femminile e sulle figure tra il mito e la storia di Cassandra e di Vincent Van Gogh, con Francesca Lily Sorrentino e a cura della Scuola di Esoteatro YgramuL

Giovedì 29 giugno

Dalle ore 18 | Che la festa abbia inizio.
In compagnia di giullari, musici dame e guerrieri, si aprono le piazze, i luoghi di incontro, gli spazi di gioco che ogni giorno faranno vivere i colori ludici del medioevo e del fantasy.

Ore 19 | Angolo San Carluccio
Galleria de La via degli artisti: l'Associazione italiana studi tolkieniani presenta una collana per ragazzi iniziando così un viaggio fantastico nella Terra di mezzo con un occhio ironico sul mondo di J. R. R. Tolkien, a cura di Roberto Arduini, Eterea edizioni.

Ore 19,30 | Piazza San Pellegrino
Arena del duca: Lodart academy di Roma presenta uno spettacolo di combat scenico e danza in armi.

Ore 19,45 | Giardino La zaffera
Arena del giullare: il festival di Comedarte ospita per i più piccoli il Teatro Ygramul con “Gallo cristallo” di e con Valentina Greco. Una tipica fiaba della tradizione italiana nello stile dell’antica narrazione tra aedi e giullari.

Ore 20,15 | Giardino La zaffera
Arena del giullare: “Truffaldino, truffalduccio, truffaldaccio” di e con Alessio Antonacci, liberamente ispirato ai testi di Dario Fo, di Ruzzante e di Luigi Malerba. “Truffaldino sta scappando dalla Santa inquisizione, da qui il racconto della sua vita di pastore fatta di stenti e di soprusi.”

Ore 20,30 | Piazza San Pellegrino
Arena del duca: Faith and the irish folk in concerto.

Ore 21 | Piazza San Pellegrino
Arena del duca: Teatro Origine presenta “Il viaggio di Alichina”. Mentre il Sommo poeta si accinge a scrivere il suo capolavoro, le pene d’amore per la sua amata Beatrice lo attanagliano…Fra equivoci, macchinazioni e lazzi tipici della commedia dell’arte, la storia fantasiosa di Dante e della creazione della sua Divina commedia.

Ore 21.15 | Piazza San Carluccio
DeathMatch a squadre a cura di Lasertag club – “Nulla è cambiato: guelfi e ghibellini continuano a sfidarsi ai giorni nostri, imbracciando futuristiche armi laser!” Evento su prenotazione.
Info allo stand informazioni.

Ore 21.30 | Piazza San Carluccio
Galleria de La via degli artisti: Ludika talk, diretta in streaming su Twitch a cura di Irene Maria Rossi e Jacopo Navacci.

Ore 21,30 | Chiostro longobardo
Arena della dama: la Compagnia delle metamorfosi presenta “Abjurate! (il processo a Giovanna D’Arco), Don Giovanni, Beatrice”, si incrociano sul palco le vicende di tre grandi personaggi affinché il capocomico riesca a tenere a bada i suoi scalcinati attori bramosi di nuovi ruoli.

Ore 22 | Giardino La zaffera
Arena del giullare: Officine teatrali "Il pazzo e la luna" presentano per il festival di Comedarte “Gegia e Arlecchino”, due maschere della commedia che nelle loro disavventure toccano con potenza e giocosità i temi della vita, della morte, dell'amore e delle scelte.

Ore 22,30 | Piazza San Pellegrino
Arena del duca: Ordo melodico in concerto. A seguire, alle ore 23, gran spettacolo “L’arte del Mangiafuoco”.

Venerdì 30 giugno

Dalle ore 18 | Che la festa abbia inizio.
In compagnia di giullari, musici dame e guerrieri, si aprono le piazze, i luoghi di incontro, gli spazi di gioco che ogni giorno faranno vivere i colori ludici del medioevo e del fantasy.

Ore 19 | Angolo San Carluccio
Galleria de La via degli artisti: l’Associazione italiana studi tolkieniani presenta “Un anno con Tolkien”, una rassegna di tutti i giorni dell’anno in compagnia di Tolkien, a cura di Roberto Arduini e Cecilia Barella, Eterea edizioni.

Ore 21 | Chiostro longobardo
Arena della dama: Metis teatro presenta “Umbrae silentes”, ero quasi perduto e cantavo, monologhi e azioni sceniche tratte da autori diversi, da Omero a Virgilio, da Apollonio Rodio a Ovidio… Su drammaturgie riferibili alle discese nell’Ade che da sempre affascinano gli scrittori di ogni tempo.

Ore 21.15 | Piazza San Carluccio
Death match a squadre a cura di Lasertag club. “Nulla è cambiato: guelfi e ghibellini continuano a sfidarsi ai giorni nostri, imbracciando futuristiche armi laser!” Evento su prenotazione.
Info allo stand informazioni.

Ore 21,30 | Piazza San Pellegrino
Arena del duca: i figuranti la Contesa presentano: “Galiana e Frisigello: un amore viterbese”.

Ore 21.30 | Piazza San Carluccio
Galleria de La via degli artisti: Ludika talk, diretta in streaming su Twitch a cura di Irene Maria Rossi e Jacopo Navacci.

Ore 22 | Giardino La zaffera
Arena del giullare: Teatro Origine presenta per Comedarte “Pulcinella alle Crociate”. Costretto dalla fame e dagli eventi, seguendo le orme dei grandi cavalieri, Pulcinella si trova suo malgrado a partire per la Terra santa, scritto, diretto e interpretato da Federico Moschetti.

Ore 22,30 | Chiostro longobardo
Arena della dama: compagnia Favl presenta “Mitiche”. Omero, nell’incipit dell’Iliade, chiede a Calliope di aiutarlo a cantare “l’ira di Achille”. Ma cosa sarebbe successo se Calliope l’avesse usata a modo suo.

Sabato 1° luglio

Dalle ore 18 | Che la festa abbia inizio.
In compagnia di giullari, musici dame e guerrieri, si aprono le piazze, i luoghi di incontro, gli spazi di gioco che ogni giorno faranno vivere i colori ludici del medioevo e del fantasy.

Ore 18,30
Sbandieratori e musici Santa Rosa da Viterbo in spettacolo. Gli Sbandieratori partono in corteo da Piazza San Pellegrino per poi raggiungere Piazza San Lorenzo alle ore 19 ed esibirsi in un emozionante spettacolo.

Ore 18,30 | Giardino La zaffera
Arena del giullare: “Mondo fiaba”, fiabe e maschere dal mondo narrate in maniera giocosa e giullaresca per ricordare il legame con le infinite e magnifiche popolazioni di tutto il mondo, di e con Vania Castelfranchi.

Ore 18,45 | Chiostro longobardo
Arena della dama: Per le danze antiche dal mondo, “Roda di Capoeira”, il gruppo Capoeira mangangà, a poco più di un anno dalla scomparsa del suo fondatore Mestre Floriano Franklin Canela,  festeggia il suo quarantunesimo anno di attività e celebra l’evento con tutta la cittadinanza e insieme agli amici che vengono per l’occasione a Viterbo, per mostrare come gli insegnamenti del Grao Mestre Canela continuano ad essere vivi e a prosperare, sempre col sorriso sul volto.

Ore 19 | Angolo San Carluccio
Galleria de La via degli artisti: l’Associazione italiana studi tolkieniani presenta “Alla corte di Re Artù” un salto alla tavola rotonda di re Artù e della regina Ginevra, con Cecilia Barella che illustra tutti i segreti della corte più famosa del Medioevo, Eterea edizioni.

Ore 19,15 | Chiostro longobardo
Arena della dama: il Doit festival e il concorso dell’artigogolo presentano il vincitore Matteo Pasquini con lo spettacolo “16 minuti”. Un futuro distopico che si è fatto presente. Un non-luogo che è ogni luogo. Una società che ha portato blandi presagi del controllo sociale al parossismo. Un continuo bivio tra scelte effettuate e scelte subite e tra azioni e omissioni.

Ore 19,30 | Piazza San Pellegrino
Arena del duca: Lodart academy di Roma presenta uno spettacolo di combat scenico e danza in armi.

Ore 21,15 | Piazza San Carluccio
Death match a squadre a cura di Lasertag club. “Nulla è cambiato: guelfi e ghibellini continuano a sfidarsi ai giorni nostri, imbracciando futuristiche armi laser!” Evento su prenotazione.
Info allo stand informazioni.

Ore 21,15 | Piazza San Pellegrino
Arena del duca: partenza corteo storico dei 4 rioni fino alla Chiesa di S. Silvestro a Piazza del Gesù dove segue lo spettacolo “Il patto d’intesa”, a cura dei Figuranti La Contesa.

Ore 21,30 | Angolo San Carluccio
Galleria de La via degli artisti: Ludika talk, diretta in streaming su Twitch a cura di Irene Maria Rossi e Jacopo Navacci.

Ore 21,45 | Piazza San Pellegrino
Arena del duca: danzando s’impara…Saggio spettacolo del Workshop di danza medievale a cura della Maestra Letizia Dradi.

Ore 22 | Chiostro longobardo
Arena della dama: il Gruppo abraxa teatro presenta: “I olti di Faust”, spettacolo con la regia di Emilio Genazzini liberamente ispirato alle drammaturgie di Goethe, Marlowe e Spies. Faust vuole scalare la vetta dell’Olimpo ed essere come Giove in cielo. Margherita cerca le stelle promesse nel libro del firmamento. Caro e tu cosa cerchi?   

Ore 22,15 | Piazza San Pellegrino
Arena del duca: “Torneo dei campioni”, dopo tante avventure, sfide e diffide, onori e sconfitte arrivano a Ludika i migliori capitani per contendersi il premio dei premi: l’armatura del leone rampante. A cura di Battle for vilegis, Ludika e Fucina del drago.

Ore 22,30 | Cortile La zaffera
Arena del giullare: La bottega dei comici presenta per Comedarte “Le bravure del capitano Spaventa da Vall’Inferna”, la prima raccolta mai pubblicata dal repertorio di un attore italiano del XVI sec. diventa occasione per raccontare la storia di un capitano arrabbiato con la vita e con se stesso, di Francesco Andreini da Pistoia, comico geloso. Regia di Gabriele Guarino, con Alberto Falcioni e Carmine Paraggio.

Ore 23 | Piazza San Pellegrino
Arena del duca: Ordo melodico in concerto.
A conclusione: “Gli eredi delle fiamme” con Andrea Corvo.

Domenica 2 luglio

Rievocazione storico-ludica dell’assedio di Federico II alla città di Viterbo, avvenuta nel 1243. Il popolo tutto è atteso per partecipare al corteo e alla tenzone per difendere i colori del proprio schieramento. Sarai un guelfo o un ghibellino? Partecipa per la conquista dello stendardo! Iscrizioni aperte per tutta la durata della manifestazione sul nostro sito, allo stand informazioni in Piazza San Carluccio o alla infoline: 3802929483

Ore 15,30 | Via fattungheri, 4
Vestizione presso l’associazione La tana degli orchi. A seguire: in Piazza della Morte, reclutamento delle milizie ghibelline; in Piazza Santa Maria Nuova, reclutamento delle milizie guelfe. Preparazione degli schieramenti, scelta dello stendardiere.

Ore 18
Raduno delle milizie a Piazza S. Carluccio e partenza dei Cortei verso Valle Favl, allietati da l’Ordo melodico e accompagnati da giullari, armigeri e Gruppo sbandieratori e musici del Pilastro.

Ore 18,30 | Valle Favl
Porta di Valle: “Battaglia campale” fra le milizie guelfe viterbesi e le truppe ghibelline di Federico II di Svevia.

Ore 19 | Piazza San Carluccio
Si festeggia danzando con la maestra di danze medievali Letizia Dradi.

Ore 19,30 | Cortile della zaffera – Arena del giullare
Claudio Bastoni e le sue ballate.

Ore 20 | Chiostro longobardo – Arena della dama
Il Gruppo abraxa teatro presenta: “I volti di Faust”, spettacolo con la regia di Emilio Genazzini liberamente ispirato alle drammaturgie di Goethe, Marlowe e Spies. Faust vuole scalare la vetta dell’Olimpo ed essere come Giove in cielo. Margherita cerca le stelle promesse nel libro del firmamento. Caro e tu cosa cerchi?.

Ore 20,15 | Cortile della Zaffera
Arena del giullare: Renata Chiaradia presenta il suo libro “Le radici dell’esistenza”.

Ore 21,30 | Piazza San Carluccio
Galleria de La via degli artisti: Ludika talk, diretta in streaming su Twitch a cura di Irene Maria Rossi e Jacopo Navacci.

Ore 21,30 | Chiostro longobardo
Arena della dama: l laboratori Ludyka e Saltymbanco del Teatro Ygramul presentano la commedia “Invito a cena con delitto”, liberamente ispirata al film di Robert Moore. “Un gruppo di stravaganti e alquanto variopinti detectives vengono invitati da un misterioso padrone di casa a partecipare ad una altrettanto enigmatica cena con delitto. L’incontro è pieno di sorprese e di surreali accadimenti.”

Ore 21,45 | Cortile della Zaffera
Arena del giullare: ll festival di Comedarte presenta lo spettacolo di Circomare teatro “I giullari e la passione di Cristo”. Amore, follia e riso amaro. Queste storie, portate in scena con la forza espressiva del giullare, raccontano la passione di Cristo vissuta da chi gli era vicino in quel momento: sua madre, gli amici, alcuni passanti, i centurioni. Da queste figure semplici, che parlano i dialetti dei loro borghi e che vivono della quotidianità, emerge la celebrazione dell’umana natura, nella sua forza e fragilità, nella sua meschinità e il suo coraggio.

Ore 22 | Piazza San Pellegrino
Arena del duca: la compagnia teatrale “Giorgio Zerbini” presenta “Janare” streghe e stregoni in terra di Tuscia, liberamente ispirato dal libro di Giancarlo Breccola leggende e storie popolari si mescolano con deposizioni e atti processuali tratti dagli arichivi dei Tribunali dell’epoca.

Luoghi e collaborazioni:

Piazza San Carluccio –  Danze popolari, antiche e medievali con la maestra Letizia Dradi
Via San Pellegrino – Sulle tracce dell’antico:mMestieri, laboratori, giochi antichi, cartomanti e personaggi interessanti, vi raccontano dei loro giorni e delle loro quotidiane gesta.
Palazzo degli Alessandrini – Escape room a cura di Battle for vilegis: Prova l’esperienza del gioco di ruolo dal vivo. Enigmi e misteri da risolvere ti aspettano nelle mura duecentesche di palazzo degli Alessandri.
Il portale di Piazza San Carluccio – Vr experience a cura di Vr club Italy. Un incantesimo per esplorare un “altro universo”. Indossa il visore e preparati alla sfida: Dungeon fantasy virtuali e adrenalinici death match a squadre contro i tuoi amici.
Piazza del fosso – Arena del Leone, laser Tag: vieni a provare battles royale senza esclusione di colpi nel labirinto di Lasertag club (www.lasertagclub.it).
Giardino del paradosso – Live dungeon a cura di Battle for vilegis: prova l’esperienza del gioco di ruolo dal vivo. Un magico luogo tutto da esplorare ti attende con armi in mano e occhi aperti: Esci… se riesci!
Chiostro San Carluccio – Arena dell’arciere, Archery tag: sfida i tuoi amici ad una battaglia senza tregua con arco e frecce per conquistare il bersaglio avversario.
Piazza San Pellegrino – Arena del duca: artisti di strada dalle ore 19 di ogni sera si alternano in spettacoli e sollazzi giullareschi dell’arte di strada medievale…attenti al banditore che richiama le genti.