Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Fiori alla finestra e cene in piazza: tutti soddisfatti ed si riparte

Sagre e Feste
Font

VETRALLA - Pieno di consensi e di pubblico: tutti d'accordo nel decretare il successo della manifestazione Fiori alla Finestra e Cene in piazza con l'arricchimento della novità della piazzetta letteraria, nelle ore pomeridiane, dalle 17 alle 20.

Pin It

Migliaia le persone intervenute da ogni parte della provincia, ma erano presenti anche molti romani e diversi turisti da Milano, Torino, qualcuno anche dalla Cina e dal Giappone.

Le varie fraschette allestite per l'occasione sono state letteralmente prese d'assalto e così, tra piatti tipici regionali e locali, altri a km zero, e qualche altro dedicato a diverse specialità, per chi avesse voluto assaggiare una cucina più ampia della tradizione italiana, il fine settimana appena trascorso è stato scoppiettante ed energico, mettendo in risalto il borgo del centro storico della città.
Tante le offerte sul piatto, che vanno dalla carbonara, alla amatriciana, alle bruschette, ai salumi e ai formaggi, alla coda alla vaccinara, alle ciabatte ripiene, agli aperitivi e open bar, agli hamburger e alle patatine fritte, con qualche diversivo con degustazioni di vini di qualità ma anche di pesce e di carne.
Lo spirito è quello di offrire non solo i piatti del territorio che sono in maggioranza come è giusto che sia, ma anche qualche alternativa a più ampio raggio, così da non scontentare nessuno.

La musica nelle piazze è stata di altissima qualità e di grande coinvolgimento, spaziando da quella pop, al dj set, ai gruppi. Molto graditi anche gli appuntamenti con la piazzetta letteraria che in questo fine settimana vedranno l'arrivo di grandi autori come Mogol, Simone Tempia, Gabriella Genisi ed altri invece nostrani della Tuscia.

Maestri del racconto e delle parole, a partire dalle 17.30 in poi in piazza Umberto I. Enorme l'impegno di chi si è dedicato alla parte decorativa quest'anno dedicata a Battisti, a partire dalla Pro loco, ente organizzatore che ha messo in piedi una offerta di eccellenza con il supporto del 1983, per arrivare alle associazioni, quella del Carnevale Vetrallese, la Francis & Friends, e l'Asd 1928, passando anche attraverso i privati coinvolti, così come pure il Movimento Artistico Vetrallese, o via Roma che ha trasformato il percorso in una festa di bandierine, e così come pure piazza Sant'Egidio che, corre l'obbligo di visitare appositamente per la bellezza degli addobbi, e allo stesso modo vicolo del sole.

Ovunque frasi di Battisti, biciclette, casse nere, gialle, rosse, la scritta emozioni, quella dei Giardini di Marzo, nastri rosa, fiori e le frasi dei testi cantati dal grande Lucio. Un impegno che, nonostante la tensione alle stelle e la frenesia dei preparativi, è stato premiato con una presenza massiccia di visitatori e per la prossima settimana a partire da venerdì se ne prevede ancora di più. Alla fine quando le cose funzionano, il merito è di tutti, nessuno escluso.

Vetralla mostra sempre il suo aspetto migliore nelle grandi occasioni, e in questa ventottesima edizione della manifestazione più popolare, non si è smentita. Venerdì 23 si ricomincia, alle 17 con gli aperitivi e gli assaggi nelle piazze e poi alle 18 in piazza Duomo, Umberto I con Simone Tempia, a seguire alle 19.00 con Mogol sempre in piazza Duomo, Umberto I, e poi dalle 20.00 cibo e musica ovunque. Tutti pronti.