Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Leonardo Bonucci, Monica Guerritore e Giancalo Oddi omaggiati, tra gli altri, con il premio Pietro Calabrese

In Provincia
Font

SORIANO NEL CIMINO - Serietà, professionalità e competenza ma anche determinazione, coraggio e inventiva sono i principi che hanno guidato il giornalista Pietro Calabrese nel corso della sua encomiabile carriera e che hanno contraddistinto i percorsi di ognuno dei personaggi che giovedì 6 giugno, nella consueta e splendida cornice di Soriano nel Cimino, riceveranno il premio a suo nome, giunto quest'anno alla XIII edizione.

Pin It

Donne e uomini, puntualizza il giornalista Antonio Agnocchetti ideatore e responsabile del premio, che hanno collezionato successi e riconoscimenti nel mondo della cultura, dello spettacolo, dello sport e del giornalismo, guadagnandosi un posto nel cuore degli italiani e scrivendo pagine importanti della storia del nostro Paese.

Saliranno sul palco della manifestazione, condotta dai giornalisti Giuseppe Di Piazza e Valentina Caruso, per ricevere l'onorificenza: l'artista completa di eccellente talento Monica Guerritore, Commendatore della Repubblica per il merito profuso per le arti e per la cultura; il calciatore Leonardo Bonucci per la straordinaria carriera ricca di trofei e nove scudetti; il produttore cinematografico e discografico Domenico Procacci; il regista e sceneggiatore Enzo G. Castellari; il chitarrista, arrangiatore direttore d'orchestra Pinuccio Pirazzoli; lo scrittore sceneggiatore e autore televisivo Giancarlo Governi; Marco Mezzaroma presidente Sport e Salute; i direttori sportivi Piero Ausilio dell'Inter e Giovanni Sartori del Bologna; Giancarlo Oddi eccellente artefice dello storico scudetto della Lazio del 74 (sotto in foto con gli indimenticabili Wilson e Manfredonia); i giornalisti Daniele Dallera responsabile sport Corriere della Sera, Monica Giandotti conduttrice di programmi giornalistici Rai di successo; Guy Chiappaventi inviato cronaca giudiziaria tg la7 e scrittore, Camilla Mozzetti cronista del Messaggero.

Verranno anche premiati alla memoria Ernesto Assante storica firma di Repubblica, tra i giganti della critica musicale, definito il giornalista del rock e Tommaso Maestrelli allenatore, leader e padre dell'incredibile Lazio del '74, un mito di tutti i tifosi laziali ma anche uno degli uomini di sport più amati di sempre, benvoluto da tutti e mai divisivo.

L'evento è promosso con il patrocinio della banca IFIS in partecipazione con il Comune di Soriano nel Cimino e con l'ANCOS Confartigianato, associazione di promozione sociale, impegnata nella cooperazione internazionale, la cultura, il socio-sanitario e il restauro.