Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Natale a Viterbo: non solo Christmas Village ma tante iniziative sparse per il centro

In Citta'
Font

VITERBO - La città si prepara al Natale e stavolta sceglie la via della condivisione: attendendo l'inaugurazione odierna del Christmas Village, l'amministrazione associa una serie di iniziative realizzate da Palazzo dei Priori e da associazioni e altre realtà.

Pin It

Intorno al village realizzato da Fantaworld si uniscono quindi le iniziative degli assessorati allo sviluppo economico (mercatino in piazza dei Caduti), quello dei servizi sociali (la casetta del volontariato in piazza San Carluccio) e agricoltura (Viterbo golosa, tutti i fine settimana dal 6 dicembre nei locali del Gelart). A questo si associano il bosco del Natale in piazza del Plebiscito e l slitta luminosa nel cortile di Palazzo dei priori, la mostra su Patria e religione in piazza Fontana grande, proiezioni sui palazzi, luci d'artista tra via Marconi e San Faustino, la Fabbrica del cioccolato di Casantini, nei locali dell'ex farmacia comunale in via Ascenzi, Natale in arte, nella basilica della Quercia e i due arrivi del trenino storico da Roma, il 22 dicembre e 6 gennaio, che porterà turisti, mentre i viterbesi potranno fare il tratto da Porta Romana e Porta Fiorentina per vivere l'emozione di salire su un treno antico, stavolta degli anni '60, prossimamente addirittura del '33.

Un insieme che soddisfa pienamente gli assessori, a partire da de Carolis: "Il Natale è della città, una festa di tutti e per tutti", seguito da Alessia Mancini: "Grazie a chi sta scommettendo con le proprie forze per darci il Natale, per me e il mio assessorato questo é il momento principe, per dare una buona dose d'ossigeno alle attività commerciali". Spazio anche al volontariato, rappresentato dal presidente della Consulta, Sergio Insogna: "A Natale son tutti buoni ma le associazioni di volontariato lo sono sempre, in prima fila a fare un dovere civico a disposizione di chi ha bisogno. Trovo giusto che sia dato spazio a loro che si racconteranno nella casetta, con 20 associazioni selezionate dal bando".

Quest'anno scende in campo anche la Camera di Commercio, come spiegato dalla dirigente Ghitarrari: "Nell'ottica di valorizzazione delle attività allestiremo piazza Verdi con luminari 3d ed eventi a tema, animazione per famiglie con laboratori, musical, spettacoli, artisti di strada, un valido progetto per arricchire le vie del centro".

Due gli eventi dedicati, "Viterbo chistmas", nei principali palazzi del centro dove sono allestite la casa di Babbo Natale, le Poste degli elfi, la casa della Befana, il presepe e la banca di Babbo Natale, mentre in piazza San Lorenzo si sta creando a pista di pattinaggio su ghiaccio, e la mostra "Era Glaciale" a Palazzo Papale. "Abbiamo accolto le iniziative di altre associazioni, frazioni comprese, creando un cartellone unico" ha precisato Andrea Radanich di FantaWorld.

Per le frazioni, immancabile, la Basilica della Quercia, che torna con L'arte del Natale, che sarà presentata in settimana, e che ha sottolineato: "Da noi si fonde la bellezza del luogo conquella dei lavori artigiani che mostrano i propri prodotti. Trovo molto bello che in pochissimo tempo, grazie al lavoro di tutti, si sia organizzato il Natale, specie coinvolgendo tante associazioni".

Chiusura con il sindaco Arena: "L'amministrazione raddoppia per questo Natale e dimostriamo che collaborando si ottengono risultati, basta lavorare bene. Uniamo la gioia del Natale con il volontariato, le frazioni con La quercia e le iniziative in centro. I risultati si vedranno ma sono certo che il Natale è un veicolo di promozione, pensando al 2020, per cui prevediamo una pianificazione continua ed eventi in ogni fine settimana senza accavallamenti. E' importante dare l'immagine della città a misura di bambino".

Teresa Pierini