Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Alessio Cremonini porta a "LeggerMente" il suo diario di famiglia

Libri
Font

CIVITA CASTELLANA - Nuovo appuntamento con “LeggerMente”, rassegna culturale organizzata dal Comune di Civita Castellana, assessorato alla Cultura, presso i locali della biblioteca ”Enrico Minio” a cura della dottoressa Daniela Puzzovio.

Pin It

Il 25 gennaio, in occasione delle celebrazioni per la Giornata della Memoria, alle 17,30 il regista e sceneggiatore Alessio Cremonini presenta “Ora Dormono - Storia vera e immaginaria dei miei antenati tedeschi”. A dialogare con l’autore ci sarà il critico letterario, giornalista e saggista Filippo La Porta.

Capita a tutti, prima o poi, di sfogliare l'album di famiglia. Le pagine di Alessio Cremonini, però, raccontano una storia eccezionale. Il prozio Karl che partecipa al Putsch di Monaco ed è fra i primi tesserati del partito nazista; la visita di Göring, con la bisnonna che alza al massimo il volume di Radio Londra; il nonno Bruno salvato dalla carneficina di Stalingrado, poi responsabile della propaganda radiofonica della Repubblica di Salò; Laura diciassettenne che attraversa la linea gotica pur di raggiungerlo; Milano sotto le bombe, la cena con Karajan, la ferocia dei fascisti a un passo dalla fine. Sfilano sotto gli occhi del lettore, come fossero in pellicola, le sequenze piú drammatiche della storia del Novecento. Cosí quell'incredibile album di famiglia diventa vivido e animato: il libro che si può scrivere soltanto una volta nella vita.

Alessio Cremonini è nato a Roma nel 1973. Ha esordito sul grande schermo nel 2018 firmando la regia di Sulla mia pelle, il racconto dell'ultima settimana di vita di Stefano Cucchi. Il film è stato selezionato come proiezione d'apertura nella sezione Orizzonti della 75a Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia e ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui quattro David di Donatello e il Nastro d'Argento come film dell'anno. Nel 2023 è uscito Profeti, il suo secondo lungometraggio. “Ora dormono” è il suo romanzo d'esordio.

Ingresso libero.