Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

"Fra Nuvole e Vento": l'anima di Civita di Bagnoregio negli scatti del newyorkese Brian Stanton

Mostre
Font

BAGNOREGIO - "Fra Nuvole e Vento: Gente di Civita": la mostra del fotografo newyorkese Brian Stanton ha aperto le sue porte al pubblico questa mattina, a Palazzo Alemanni. Una parallela sarà esposta a Casa Civita a Bagnoregio e sarà visitabile tramite accordo su richiesta all'indirizzo casacivita2019@gmail.com

Pin It

BAGNOREGIO - "Fra Nuvole e Vento: Gente di Civita": la mostra del fotografo newyorkese Brian Stanton ha aperto le sue porte al pubblico questa mattina, a Palazzo Alemanni. Una parallela sarà esposta a Casa Civita a Bagnoregio e sarà visitabile tramite accordo su richiesta all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Un viaggio straordinario dentro un'identità unica, quella de Il Paesaggio Culturale di Civita di Bagnoregio. Paesaggi che tolgono il respiro, volti incisi da una vita segnata dal vento e dalle nuvole. Negli scatti di Stanton l'anima di un luogo e della sua gente.

Dal 2016 Stanton fotografa il paese e la valle circostante, immergendosi nella comunità e costruendo ricche relazioni con i pochi residenti restanti. "La gente di Civita ha collaborato con me con un entusiasmo contagioso. È stata un’esperienza toccante. È davvero la loro storia" dice Stanton.

Anche se Civita può sembrare un luogo dove il tempo si è fermato, le immagini catturano la vibrante scintilla umana che ancora anima la comunità. Le fotografie di Stanton mostrano anche lo straordinario paesaggio che circonda Civita. Stampate in suggestive tonalità di bianco e nero, queste immagini invitano lo spettatore a partecipare al dramma della roccia vulcanica profondamente fessurata e delle aride creste nelle valli argillose.

Queste immagini sottolineano il ruolo che le particolari condizione geologiche di Civita e della Valle dei Calanchi hanno svolto nello sviluppo della sua cultura unica e che hanno portato il Paesaggio Culturale di Civita di Bagnoregio a essere candidato a Patrimonio dell’Umanità nel 2022.

“Il percorso di candidatura che stiamo vivendo è una grande occasione per riflettere sulla nostra identità e la mostra di Brian Stanton, che abbiamo voluto mettere al centro in questo anno così importante per la comunità e il territorio di Bagnoregio e dell’area dei Calanchi, racconta davvero l’anima del borgo. Un omaggio alle nostre radici, capace di raccontarci al meglio e diventare veicolo di promozione e comunicazione anche dei valori della tradizione, del rispetto dell’ambiente e di una dimensione unica della vita, fatta di lentezza e resilienza”. Queste le parole del sindaco di Bagnoregio Luca Profili.

"Come site manager del sito candidato a Patrimonio dell’Umanità – così Francesco Bigiotti, amministratore unico di Casa Civita – abbiamo individuato nella mostra di Stanton un grande potenziale, capace di rappresentare i valori alla base del dossier di candidatura e di definire un’immagine autentica di Civita e coerente con quanto riteniamo possa rappresentare un qualcosa di unico per il mondo. Questa consapevolezza, che il percorso di candidatura che stiamo vivendo stimola e rafforza ogni giorno, ci spinge a concentrarci con grande determinazione sul tema della conservazione del sito, con il fine di consegnarlo intatto alle future generazioni".

La mostra è un evento a supporto del percorso di candidatura che vede nel Comune di Bagnoregio e nella Regione Lazio i proponenti e in Casa Civita il site manager.

Brian Stanton è un fotografo di New York. Si è specializzato in ritratti per oltre 30 anni, lavorando a stretto contatto con studi di design, agenzie pubblicitarie e grandi aziende. Ha studiato storia dell’arte all’Universita degli Studi di Firenze, ed a vissuto e lavorato in Italia per un decennio. Ha ricevuto una borsa di studio dal Civita Institute nel 2016.

Il sito ufficiale della mostra su https://www.civita-franuvoleevento.com/