Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

A Tarquinia la comunità si fa presepe: tutto pronto per il primo appuntamento

Manifest. Religiose
Font

TARQUINIA - Cresce l'attesa per il presepe vivente di Tarquinia, a tre anni di distanza dall'ultima edizione.

Pin It

Nel borgo medievale della chiesa di Santa Maria in Castello i volontari dell'associazione Presepe vivente Tarquinia hanno installato tutte le scenografie, pronte ad accogliere il 26 dicembre, dalle 17, figuranti e i visitatori.

Porta d'ingresso alla rievocazione il torrione detto di "Matilde di Canossa", con la sua resecata. Il percorso proseguirà fino alla chiesa di Santa Maria in Castello, attorno cui si svilupperanno molte delle scene della rievocazione. L'itinerario si concluderà poi all'arco che conduce a via Fontana Nova. Qui, sotto la rupe dove sorge la chiesa simbolo della cittadina tirrenica, sarà allestita la Natività.

"Ci auguriamo una grande partecipazione di pubblico – affermano dall'associazione Presepe vivente Tarquinia -. È stato fatto un ottimo lavoro, curando tutti gli aspetti nei minimi dettagli, per offrire uno spettacolo suggestivo e per risaltare tutta la bellezza di questo angolo del centro storico".

Presentato anche il piccolo che sarà l'assoluto protagonista, pronto a ripercorrere quella che è diventata una tradizione di famiglia. Si chiama Pietro Mencarelli e in passato, i fratelli Marta e Mikhael hanno dato volto al neonato Gesù, in due diverse edizioni del presepe vivente. "Ringraziamo papà Marco e mamma Alessandra per essersi proposti – afferma l'associazione Presepe Vivente Tarquinia -. Alessandra, poi, impersonerà per la terza volta Maria per stare accanto al figlio, come ha fatto per Marta e Mikhael".

Dopo il 26 dicembre la rappresentazione tornerà  il 2 (ore 17) e il 6 gennaio 2023 (ore 16,30). Per l'Epifania sfileranno nelle vie del centro storico i Re Magi a dorso di cammello, seguiti da uno spettacolare corteo.

Organizzata dall'associazione Presepe vivente Tarquinia, la manifestazione è patrocinata da Regione Lazio (Lazio eterna scoperta), Provincia di Viterbo, Comune di Tarquinia e Diocesi di Civitavecchia-Tarquinia ed è in collaborazione con Comitato San Martino, Associazione Anziani con l'hobby del modellismo e Parrocchia dei Santi Margherita e Martino.