Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Feste della Castagna: Cimini e non solo pronti a celebrare il frutto più gustoso dell'autunno

Sagre e Feste
Font

VITERBO - Con il mese di ottobre tornano nella Tuscia le Feste della Castagna, iniziativa promossa dalla Camera di Commercio Viterbo e organizzata dai Comuni di Soriano nel Cimino (5-21 ottobre), Caprarola (6-14 ottobre), Vallerano (6 ottobre-1 novembre), Canepina (13-31 ottobre), San Martino al Cimino (20-28 ottobre), Latera (20-28 ottobre). 

Pin It

Oltre 150 gli appuntamenti in programma nei borghi medievali tra degustazioni di prodotti tipici, eventi folcloristici, momenti conviviali nelle caratteristiche cantine, caldarroste nelle piazze, visite nelle ville e palazzi storici, passeggiate nei castagneti, manifestazioni sportive. 

“Purtroppo quest’anno i cambiamenti climatici, più dei parassiti – dichiara Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio Viterbo –, hanno influenzato negativamente la produzione. Tuttavia è nostro dovere celebrare questo frutto così importante per l’economia locale e salvaguardare quell’aspetto identitario che lega le castagne con il territorio attraverso la valorizzazione di tradizioni, cultura, produzioni tipiche, ricette e cucina prelibata. Inoltre l’Ente camerale attraverso il Tavolo permanente sulla castanicoltura e l’attività di monitoraggio avviata dal CeFAS offre uno strumento considerato prezioso ai produttori e agli Enti locali”.

Tra gli intervenuti alla presentazione delle Feste della Castagna della Tuscia: Francesco Di Biagi, sindaco di Latera; Adelio Gregori, sindaco di Vallerano; Alessia Mancini, assessore allo Sviluppo economico del Comune di Viterbo; Aldo Moneta, sindaco di Canepina; Fabio Menicacci, sindaco di Soriano nel Cimino.