Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Grisù, Giuseppe e Maria sbanca il Bianconi e raddoppia

Teatro e Cinema
Font

CARBOGNANO - Ancora prima di andare in scena uno straordinario successo di pubblico per "Grisù, Giuseppe e Maria", di Gianni Clementi con Nicola Pistoia e Paolo Triestino, in programma al Teatro Bianconi. Esauriti in poche ore i tagliandi disponibili per l’appuntamento delle 16.30, la Direzione Artistica è stata piacevolmente “costretta” a programmare un secondo spettacolo per lo stesso giorno ma alle ore 19.30.

Pin It

Quindi domenica 3 novembre 2019 avremo due repliche alle ore 16.30 e alle 19.30. Sicuramente merito dell’inossidabile coppia della commedia italiana Nicola Pistoia e Paolo Triestino ma anche dell’intenso e divertente testo di Gianni Clementi che a tutti gli effetti, dopo 10 anni consecutivi di grandi successi in tutta Italia, può definirsi un classico del teatro nazionale. Con la regia dello stesso Nicola Pistoia sul palco, accanto ai due protagonisti, Franca Abategiovanni, Loredana Piedimonte e Diego Gueci.

Una sagrestia di Pozzuoli, nell’Italia povera e appassionata degli anni cinquanta. Un sacerdote ed il suo strampalato sagrestano, due sorelle nei guai insieme al fascinoso farmacista del paese ci prendono per mano e ci fanno ridere, sorridere, emozionare e ci riportano ad un’Italia dove i sogni erano spesso affidati a chilometri e valige di cartone, ad una canzone, ad una miniera lontana, ad un pallone. Gianni Clementi, pluripremiato autore di eleganti testi contemporanei, ci presenta stavolta uno straordinario ed appassionante affresco dell’Italia degli anni Cinquanta.

Una sceneggiatura intelligente, fatta di colpi di scena, esilaranti gag e intense emozioni, recitate con sapienza e spontaneità dai bravissimi protagonisti. Ma Grisù non è solo divertimento, si parla un’importante e triste pietra miliare della storia della nostra emigrazione ed è, nonostante abbia debuttato ormai 10 anni orsono, straordinariamente contemporaneo per i temi e le riflessioni che tra una risata e l’altra investono lo spettatore in un turbinio di emozioni difficile da dimenticare.

Per informazioni e prenotazioni basta visitare la pagina Facebook del Teatro Bianconi o il sito internet www.teatrobianconi.it oppure telefonare al 340.1045098