Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

"Destinanzione Capo Nord": racconto per immagini della partenza e delle prime tappe

In Provincia
Font

BAGNOREGIO - Sta viaggiando alla grande la spedizione "Destinazione Capo Nord": il gruppo ha già affrontato la "ricca" colazione internazionale a Praga ed è pronta a salire in macchina, una carovana scortata dalla Lamborghini Urus griffata Polizia di Stato.

Pin It

Una macchina che ha fin da subito attirato l'attenzione dei ragazzi che, per la consueta gentilezza dell'equipaggio della Polizia, sono saliti a bordo sognando seduti al posto di guida, qualcuno anche con l'onore di attivare la sirena.

Un viaggio che si prevedeva già entusiasmante e si conferma all'altezza delle aspettative, con l'accoglienza che i ragazzi hanno ogni volta nelle Ambasciate italiane, grazie al patrocinio del Ministero degli Esteri, guidato da Antonio Tajani.

Partiamo dalla bandiera a scacchi, quella sventolata idealmente dal presidente della Regione Rocca e dal sindaco Profili, un "via" che ha fatto partire la carovana lungo la salita che porta al belvedere, lasciandosi alle spalle lo stupendo skyline di Civita di Bagnoregio.

Il luogo "simbolo di fragilità e bellezza, la nostra Civita e questi ragazzi speciali" lo ha definito Regoli, ringraziando i ministeri degli Esteri e quello dello Sport per il patrocinio che, insieme agli sponsor privati nazionali, prima fra tutti l'Audi che ha concesso le macchine, permetterà questo viaggio verso Capo Nord e altri ancora per quattro anni.

Presenti tutte le autorità coinvolte, Regione, Comune, Università, Asl, Polizia di Stato.

"Andremo in giro per l'Europa e nelle varie tappe spiegheremo perché viaggiamo, con un po' di spettacolo racconteremo la strada che viviamo come maestra" ha spiegato Regoli prima di passare la parola al sindaco Profili, che dopo aver ringraziato Rocca, giunto a Civita come presidente Cri ed ora tornato alla guida della Regione Lazio, ha aggiunto: "Da 8 anni facciamo questo viaggio insieme alla Juppiter e proseguiamo ancora, perché la meta è importante ma il viaggio lo è di più. Confermo che la sera del 23 vi raggiungerò a Copenaghen, come avevo promesso". Per lui, e per tutti gli ospiti, arriva anche la "maglia d'ordinanza".

Complimenti anche dal vicario del Prefetto, Andrea Nino Caputo: "Siamo fieri di questo accostamento di bellezza e fragilità, ed è la cosa più bella che ci lasciate", supportato dal vicario del Questore, Andrea Sarnari, fiero di patecipare con l'equipaggio della Lamborghini e un ufficiale medico: "Grazie di averci reso partecipi di tutto questo, noi ci siamo perché noi ci siamo sempre, ma è importante raggiungere una meta così simbolica come ultimo lembo di terra calpestabile, dove la fragilità diventa una forza".

Coinvolta anche l'Università della Tuscia, rappresentata dal rettore Ubertini, che ha augurato ai ragazzi di fare un viaggio fantastico.

Emozione per Egisto Bianconi, commissario Asl, anche lui orientato a raggiungerli: "Farò di tutto per essere a Capo Nord - promette -. Questo evento testimonia il tessuto del nostro territorio: ragazzi, avete una missione importantissima, fate vedere cosa riesce ad esprimere l'Italia vedendo la bellezza del creato".

Parole confermate da Regoli, che dopo aver salutato anche i Carabinieri presenti precisa: "Questo viaggio è fatto da ragazzi adolescenti, i nostri speciali e tanti talenti", prima di farli salutare dal consigliere regionale Giulio Zelli, che torna sul tema del viaggio: "Questo è un percorso di partenze continue che dimostra la forza della fragilità, che questi ragazzi speciali stanno dimostrando".

Regoli si è poi collegato in diretta con la radio Rds che attraverso il canale Next seguirà tutta la spedizione, ricordando come tutto nacque da uno dei ragazzi speciali che un giorno gli chiese "Mi porti a Capo Nord?", impossibile non ascoltarlo. Arriva così la presentazione dei 5 ragazzi speciali, scelti attraverso un sorteggio avvenuto nel salone delle feste del Coni, i talenti che li supporteranno, gli autisti e il team della Polizia. 

Chiusura con il presidente Rocca, che non può non confermare la bellissia atmosfera che si respirava: "C'è un clima bellissimo, ci ritroviamo di nuovo insieme qui: la prima volta si apriva la mia esperienza come presidente della Cri internazionale, oggi della Regione. Il viaggio è il mezzo per capire come portare la nostra ricchezza nel mondo, che è da migliorare con l'impegno di tutti. Fate buon viaggio e porteremo dietro questa esperienza, arricchirete tutti quelli che incontrerete. Quest'anno non posso esserci ma il prossimo mi organizzo, anche se ora partiremo insieme, anche io vaggio verso Verona per i 160° della Croce Rossa e vi seguirò, facciamo un pezzo di strada insieme".

Il viaggio è così partito. A seguire i momenti più belli della partenza e le prime tappe fino a quella odierna, di Praga.

Teresa Pierini e Ansemo Cianchi