Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Chiara Bordi pronta al debutto: presentato “I Fantastici 5” con Raoul Bova, da mercoledì sull'ammiraglia Mediaset

In Provincia
Font

TARQUINIA - Si avvicina il debutto cinematografico di Chiara Bordi, che va ad aggiungersi alla carriera da modella ormai lanciata dopo la coraggiosa partecipazione a Miss Italia.

Pin It

Da mercoledì 17 gennaio su Canale 5 si potrà ammirare la nuova serie Tv in 8 puntate “I Fantastici 5”, prodotta da Lux Vide, in collaborazione con RTI, per la regia di Alexis Sweet e Laszlo Barbo e con Raoul Bova, Gianluca Gobbi, Francesca Cavallin, Gaia Messerklinger, Chiara Bordi, Vittorio Magazzù, Fiorenza D'Antonio, Enea Barozzi, Rachele Luschi e Giulia Patrignani.

La trama si muove sullo sfondo dello sport ma al centro c'è una storia familiare e di ricostruzione dei rapporti padre-figlie:  Riccardo, ex allenatore olimpico, accetta la nuova sfida di allenare per gli Europei dei campioni paralimpici. Si trasferisce quindi ad Ancona assieme alle figlie, con cui ha un rapporto conflittuale. Ma l'accoglienza degli atleti non è delle migliori: non sembrano proprio avere fiducia in lui. Sarà in grado di trasformare il gruppo in una vera e propria squadra?  E sarà in grado di rimettere assieme i cocci della sua famiglia?

Ieri si è svolta la conferenza stampa di presentazione, alla Casa del Cinema, e per Chiara è stata l'occasione per sottolineare che girare questa serie è stato un enorme e stupendo lavoro di squadra.

La bellissima ragazza tarquiniese interpreta Laura, che a vent’anni pensa che non ci sia un’età più bella nella vita. Oltre ad un bel sorriso e a un gran fisico, quello che colpisce di lei è il suo carattere solare, positivo, carico di speranza. Ma una sera come tante altre, Laura sta tornando a casa sul suo scooter, è solo un attimo, un’auto la travolge. 
Laura quella sera perde una gamba che le viene amputata.

Potrebbe essere la fine di tutto ma la sua natura forte le viene in soccorso quando un giorno, per caso, vede in tv una gara di atletica paralimpica.
Laura non ha mai corso ma quel giorno decide di provare a diventare un’atleta, una professionista, come quelli che vede in tv.

I risultati in pista non si fanno attendere e dopo poco più di un anno dall’incidente i suoi tempi le permettono di entrare nel più rinomato centro in Italia, la Nova Lux. Peccato però che l’ambiente nel centro sia ipercompetitivo e tutt’altro che accogliente. E poi una questione che sembrava chiusa riemergerà dal suo passato.

Laura come Chiara, l'unica differenza è nell'età dell'incidente, la protagonista è ventenne, Chiara, quella sera, aveva 13 anni. La differenza d'età non cambia però la reazione, perché Chiara come Laura, dopo un iniziale periodo buio, decide di prendere per mano la sua vita, ed oggi possiamo tutti vederne il bellissimo risultato.

Teresa Pierini