Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Gli studenti del Cardarelli di Tarquinia in visita al Consiglio regionale del Lazio

Provincia
Font

ROMA - Questa mattina gli studenti dell’IISS Vincenzo Cardarelli, accompagnati dalle docenti Rossi, Blasi e Barbaglia, hanno fatto visita al Consiglio regionale del Lazio.

Pin It

I ragazzi, oltre cinquanta, iscritti a tre classi del quarto e del quinto anno dell’indirizzo turistico e amministrazione, finanza e marketing, sono stati accolti dal presidente Antonello Aurigemma e dai consiglieri regionali Daniele Sabatini e Nazzareno Neri.

Aurigemma, nel portare i saluti della consigliera regionale Valentina Paterna, ha poi spiegato agli alunni quelle che sono le competenze della Regione Lazio in materia di istruzione, trasporti e sanità, oltre ad illustrare il funzionamento della macchina amministrativa dell'ente. “Abbiamo deciso - ha concluso il presidente del Consiglio - di aprire il Consiglio regionale alle scuole: Il nostro obiettivo è quello di far conoscere non solo le attività che la giunta ed il Consiglio portano avanti ma anche il territorio ed i suoi rappresentanti istituzionali".

“Sono molto contenta – ha dichiarato la presidente Paterna - di aver consentito ai ragazzi tarquiniesi la possibilità di vedere da vicino come funziona un ente di cruciale importanza come la Regione. Avvicinare i giovani alle istituzioni è sempre stata una delle mie principali ambizioni e, in questa occasione, abbiamo fatto contemporaneamente conoscere il nostro territorio tramite una delle sue eccellenze. L’istituto Cardarelli di Tarquinia, infatti, gioca un ruolo fondamentale non solo dal punto di vista educativo ma anche sotto l’aspetto sociale, essendo un punto di riferimento per la comunità. Gli studenti, peraltro, sono stati particolarmente apprezzati da tutti i colleghi del Consiglio per l’attenzione con cui hanno seguito l’incontro, dimostrando serietà e interesse”.

All’incontro con gli studenti hanno partecipato anche il dottor Fabio Pezone, direttore del Servizio amministrativo, e la dottoressa Monica Sansoni, Garante dell’Infanzia e dell’adolescenza della Regione Lazio.

“È stato un vero piacere – ha chiosato Daniele Sabatini - aver accolto gli studenti dell'istituto Cardarelli di Tarquinia in Consiglio regionale nell'ambito di quel processo di avvicinamento delle istituzioni al mondo delle scuole. Troppo spesso i nostri giovani sono accusati di essere distanti dalla politica ma ciò è determinato anche da una sbagliata percezione degli enti di governo del nostro Paese, compresi quelli come la Regione più vicini ai cittadini e da cui passano decisioni importanti per il nostro territorio. Sta a noi superare questa distanza e questi incontri sono senza dubbio utili per promuovere la conoscenza del funzionamento delle istituzioni democratiche. Ringrazio la collega Valentina Paterna per aver coinvolto gli studenti di Tarquinia in questa iniziativa”.