Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Corteo Storico e processione con il cuore di Rosa: la città si avvicina al Trasporto

VITERBO - Celebrato il momento religioso che porta direttamente al culmine della festa con il Trasporto: questo pomeriggio il corteo storico e il cuore di Santa Rosa hanno sfilato per la città tra gli applausi.

Una cerimonia come sempre sentita e raccolta, con la sfilata in costumi dei protagonisti degli otto secoli che accompagnano l'epoca di Rosina a quella del secolo scorso. Con loro i Minifacchini dei tre quartieri, Centro storico, Pilastro e Santa Barbara, e ovviamente il cuore di Santa Rosa portato a spalla dai Facchini, supportati dai "colleghi" di Palmi e dai portatori di San Lanno da Vasanello. Come sempre hanno partecipato anche le confraternite, gli ordini, i volontari, i messaggeri di Lux Rosae, la curia e le autorità civili.

Al mattino altro atto tradizionale, la consegna della mazza argentea, segno del potere, che è passata dalle mani del sindaco Frontini al figurante che la porta lungo il percorso.

Tutte le cerimonie si sono celebrate, manca solo il Traporto della Macchina di Santa Rosa che incanterà domani sera, come ogni 3 settembre viterbese.

Teresa Pierini e Anselmo Cianchi