Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Befana 2023: il ritorno della Calza aggiorna la data dopo due anni di vuoto

VITERBO - Dal 2020 al 2023: la data che domina la parte del "piede" era restata ferma allo 0, quello del 2020, senza essere aggiornata nei due anni dopo. Finalmente è tornata sostituendo lo 0 con il 3.

La ventunesima edizione della Calza più lunga del mondo ha conquistato di nuovo la città, da San Sisto al Pilastro, dove è stata pensata e organizzata dal Centro sociale del quartiere.

Ben più di 100 Befane di ogni età, tra cui il sindaco Frontini, l'assessore Scardozzi, le consigliere Croci, Sberna, Troncarelli, Delle Monache e Sanna, e qualche spazzacamino hanno accompagnato le storiche auto del 500 Tuscia Club, che compongono il corteo su cui è posizionata la lunga calza. Davanti festa, musica e colore con gli Sbandieratori e Musici del Pilastro, le Starlight Ferentum e la banda viterbese del Paradiso. In piazza del Plebiscito presente anche il vescovo Orazio Piazza.

Subito vendute le calzette portate in piazza, il cui ricavato andrà in beneficenza, e tante caramelle donate e lanciate ai bambini festosi lungo il percorso.

E' tornata la calza, finalmente, e con essa la normalità, la voglia di divertirsi e fare del bene.

Teresa Pierini e Anselmo Cianchi