Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Triangolare Smam: vince la solidarietà. Donati 1.050 euro all'Eta Beta Sorrisi che nuotano

VITERBO -  Grande soddisfazione per Eta Beta sorrisi che nuotano che, dopo un piacevole pomeriggio di sport nell'impianto sportivo della Scuola Marescialli Aeronautica, raccoglie più di mille euro di donazioni. A vincere il torneo il Sodalizio facchini di Santa Rosa, seconda la scuola Marescialli, terza la nazionale jazz, che ha dimostrato di saperle suonare più sul palco che nel rettangolo di gioco.

Puntuale alle 17 è iniziato il torneo triangolare, con calcio d'inizio tirato da un testimonial d'eccezione, il campione del mondo e laziale Angelo Peruzzi, e la prima partita ha visto la Scuola Marescialli dominare per tre a zero sulla Nazionale Jazz, che poi ha subito lo stesso score anche dai Facchini di Santa Rosa, insolitamente in azzurro per necessità cromatiche. Finale tra le due vincenti, con i Facchini tornati ad indossare la tradizionale divisa bianco rossa. La partita è molto sentita, si segnalano anche dei falli con intervento dei sanitari, giusto per soccorrere con un po' di ghiaccio e ancora a correre lungo il campo. Dalla porta un numero 1 speciale supporta l'allenatore: è il comandante sulla Smam che mantiere solido il tuo ruolo di capo. La partita si sblocca sul rigore, il colonnello Cascino intercetta ma non blocca ed è uno a zero. Pochi minuti e arriva il pareggio, ma sarà un nuovo rigore a segnare la vittoria del Sodalizio, che chiude la partita per 2 a 0.

Sugli spalti il continuo incitamento, specie ai padroni di casa, nella pista di atletica gli allievi del corso Marescialli, a fungere da raccattapalle e a supportare nell'organizzazione, che scattano sul'attenti alle 19.30 mentre risuona Il canto degli Italiani in tutta la struttura. Durante la partita sul campo l'assessore Sberna e il consigliere Achilli, verso la sera è arrivato il sindaco Arena con il questore e le autorità militari cittadine.

I giochi sono finiti e si passa alla festa, la Lake jazz orchestra è pronta sul palco, front man Max Paiella ma prima della musica e della cena arrivano i saluti ufficiali del comandante al sindaco Arena e la premiazione alle tre squadre partecipanti. A Maurizio Casciani viene consegnato il quadro ricordo con la locandina e soprattutto le offerte raccolte dagli allievi della scuola e una seconda busta con quelle del personale stabile della caserma. In totale bel 1.050 euro che segnano il vero successo della serata, in cui ha vinto la solidarietà.

"Come si auspicava - ha precisato il comandante col. Cascino - è stata una bella ripresa, una riapertura, sia per la band che torna sul palco dopo due anni che per il Sodalizio, di nuovo a fare beneficenza. Speriamo di tornare presto alla  normalità, non voglio passare alla storia come l'unico comandante della scuola che non ha mai visto la Macchina di Santa Rosa":

Teresa Pierini