Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

"Fecit Potentiam": il maestro Ferdinando Bastianini accompagna all'organo il Coro Musica Reservata

Spettacolo
Font

VITERBO - In ottemperanza al DPCM dello scorso 25 ottobre per l'emergenza Covid-19, il Festival "I Bemolli sono Blu-Viterbo in Musica" (27 settembre-7 novembre 2020), ideato dal maestro Sandro De Palma, continua il suo percorso in streaming.

Pin It

Lunedì 2 novembre, alle ore 19, nel giorno dedicato ai defunti, il Festival si sposta nella chiesa di Santa Maria della Verità, in piazza Crispi a Viterbo, dove si terrà uno straordinario concerto polifonico dal titolo "Fecit Potentiam". Protagonisti della speciale serata saranno il Coro Musica Reservata, diretto dal maestro Roberto Ciafrei e il maestro viterbese Ferdinando Bastianini che lo accompagna all'organo. Le musiche saranno di Claudio Monteverdi (1567-1643), Johann Sebastian Bach (1685-1750), Tomás Luis de Victoria (1548-1611), Georg Friedrich Händel (1685-1759).
Il concerto sarà visibile sulla pagina Facebook dell'Associazione Musicale Muzio Clementi - I bemolli sono blu e successivamente pubblicati online all'indirizzo che sarà quanto prima comunicato.


Il Coro Musica Reservata è costituito da cantori di valente preparazione individuale, offre un buon livello di compagine corale. Si è recentemente esibito in diverse chiese di Roma, è stato invitato alla rassegna musicale "Note d'Estate" di Todi (edizione 2018), al festival "I Bemolli sono Blu" (edizioni 2017, 2018 e 2019) di Viterbo, alla stagione concertistica promossa dal Conservatorio "O. Respighi" di Latina (Giugno 2019), e in importati rassegne romane come il "Festival di Musica Sacra nelle Basiliche al Celio" (Novembre 2019), riscuotendo in ogni occasione un grande successo di critica e di pubblico. Le sezioni femminili hanno partecipato a i "Dialoghi Matematici" (relatori S. Colasanti e P. Odifreddi) interpretando brani di Ildegarda di Bingen presso l'Auditorium – Parco della Musica di Roma (Dicembre 2019). Il coro ha conseguito il riconoscimento del 3° posto al XXXV Concorso Nazionale "G. d'Arezzo" nella categoria dei "Cori Misti (Novembre 2018)" e il 1° posto (ex aequo – categoria "Polifonie") al Concorso Regionale promosso dall'A.R.C.L. (Maggio 2019).

Roberto Ciafrei, cofondatore del coro Musica Reservata, si è diplomato in Chitarra Classica, Musica Corale e Direzione di Coro, e Composizione. Ha completato i suoi studi nelle scienze umane conseguendo due lauree magistrali: in D.A.M.S presso l'università di Tor Vergata (tesi in paleografia musicale) e, presso l'università di Roma Tre, in Scienze delle Religioni (tesi in Storia Medioevale). È titolare della cattedra di Teoria dell'Armonia e Analisi presso il conservatorio statale "Santa Cecilia" di Roma.
Ferdinando Bastianini, titolare di cattedra di Lettura della Partitura e di Improvvisazione presso il Conservatorio"G.B.Pergolesi" di Fermo, nonché di pianoforte principale presso la Scuola Musicale Comunale di Viterbo. Docente di improvvisazione di corsi di perfezionamento ad Eboli (SA) e Docente di Organo liturgico e improvvisazione nei corsi tenuti dalla Diocesi di Viterbo. Numerose le incisioni discografiche, ha collaborato anche ad alcune trasmissioni per la televisione. Degne di nota le sue esibizioni in presenza del Santo Padre: nel 1987 alla Sala Nervi ( Giovanni Paolo II), e nel 2009 nella celebrazione liturgica in Viterbo (Benedetto XVI). Recenti le sue tournees in Polonia, USA, Malta, Cadiz, Sevilla (Spagna) e Cina. Recente la collaborazione con Mons. V. Grau e con il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma e con il Conservatorio "S.Cecilia" di Roma attraverso la figura del M° Francesco Telli, nella ricerca musicologica circa il periodo del Cecilianesimo. Ha tenuto recentemente presso il Conservatorio "S.Cecilia" di Roma una conferenza-concerto sul tema "Improvvisazione e linguaggio musicale".

La rassegna concertistica "I Bemolli sono blu-Viterbo in Musica 2020", organizzata dall'Associazione Musicale Muzio Clementi con il direttore artistico Sandro De Palma, ha il sostegno della Regione Lazio (Progetti Speciali del Ministero dei Beni e le Attività Culturali), della Fondazione Carivit, si svolge in collaborazione con le Terme dei Papi, il Touring Club Italia sezione di Viterbo, l'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, Rivista Musica, Radio Classica, con il patrocinio della Provincia di Viterbo e del Comune di Viterbo; ha l'appoggio tecnico del Conservatorio di Santa Cecilia, Carramusa Group, Alfonsi Pianoforti, Balletti Park Hotel, Ristorante Il Labirinto, Associazione Amici di Bagnaia, Fotoreporter Bruno Fini.
I biglietti del festival già acquistati online verranno rimborsati. www.associazioneclementi.org - Info: 328 7750233-
Tutti i concerti si svolgono nel rispetto delle regole dell'emergenza Covid-19.