Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

“Viae Crucum. Con l’arte incontro ai luoghi”: Giuseppe Salerno torna a Tuscania

Libri
Font

TUSCANIA - L’associazione culturale Magazzini della Lupa, con il patrocinio del Comune di Tuscania, invita, sabato 2 marzo alle ore 17.00 presso l’ex chiesa Santa Croce (piazza F. Basile 41), alla presentazione del libro di Giuseppe Salerno “Viae Crucum. Con l’arte incontro ai luoghi”.

Pin It

Nell’incontro, il critico d’arte  Giuseppe Salerno parlerà di questo suo ultimo lavoro insieme a  Ivonne Banco, che accompagna da sempre  il suo essere psicoanalista alla passione per l’arte. 

“Viae Crucum. Con l’arte incontro ai luoghi” è un libro che porta a riflettere sulla funzione dell’arte come strumento per ridefinire l’identità dei luoghi e che parla della lunga attività di Giuseppe Salerno, curatore e critico, sempre ispirata dal rapporto tra arte e luoghi. E’ racconto dell’autore e della sua storia d'amore con due luoghi del cuore, Calcata e Fabriano, dove esplora il percorso che ha riportato in vita il borgo abbandonato di Calcata e la ricerca dell’anima artistica della città di Fabriano.

“Viae Crucum”, è stato anche il titolo dell’ultima mostra curata l’anno scorso, proprio a Tuscania, da Giuseppe Salerno, che così scriveva: “Immersi in uno stesso tempo e accomunati da una medesima cultura ci differenziamo per appartenenza, vissuto, conoscenza e sensibilità ma tutti indistintamente maturiamo qualcosa che trasciniamo nel profondo dell’anima e segna la nostra esistenza. Attraversiamo luoghi, incontriamo persone e affrontiamo situazioni accompagnati da quella nostra visione. “Vieae Crucum” sono le tracce di cammini diversi, di consapevolezze maturate …”.

E fra le tracce degli artisti esposte allora in mostra, quella del cammino nell’arte di Giuseppe Salerno è ora in questo nuovo libro con il medesimo titolo.

Note biografiche dell’autore: Laureato in Scienze Politiche, ha frequentato la Scuola di Perfezionamento in Studi Europei, si è specializzato in pubblicistica ed è stato assistente alla cattedra di Sociologia Rurale del Prof. Barberis presso l’Università La sapienza di Roma. Ha lavorato nel marketing e nella comunicazione per aziende del settore telecomunicazioni.
Curatore di eventi, rassegne, tavole rotonde e convegni, ha studiato la società post-industriale e si è interessato alla tecnocultura con particolare attenzione al rapporto tra arte e scienza.
Nel 1979 ha creato un’associazione “per la salvaguardia e la valorizzazione degli antichi borghi medievali che versano in stato di abbandono” divenendo il principale promotore della rinascita del Borgo di Calcata. Nel 1986 ha progettato di cablare il borgo per insediarvi un laboratorio di sperimentazione artistica sulle nuove tecnologie.
Tra il 1986 ed il 1991 ha teorizzato l’Arte Telematica e ha sostenuto le attività di “Tempo Reale”, il gruppo di artisti riunitosi intorno a Giovanna Colacevich. Ha intrattenuto relazioni con analoghe realtà operanti in altre parti del mondo.
Nel 1987 ha curato la sezione “Arte Telematica” del Festival dell’Arte Elettronica di Camerino. Presidente in quegli anni della Proloco di Calcata è stato nominato vicepresidente dell’ANPI per la Provincia di Viterbo.
Nel 2004, su commissione dell’ANCI, è stato uno dei sette esperti nazionali convocati per l’indagine previsionale sul futuro dei piccoli comuni italiani.
Nel biennio 2007/08 ha contribuito al lancio del Caffè Letterario di Roma.
Nel triennio 2008/10 ha promosso SpaziOttagoni, il più grande centro espositivo privato di arte contemporanea in Trastevere.
Negli anni 2007-2012 ha diffuso on line il “The Best in Art”, la “prima rivista al mondo che non esiste”.
Dal 2011 collabora con associazioni marchigiane ed umbre dando avvio a progetti itineranti che attraversano varie regioni italiane.
Critico d’arte e curatore di oltre 450 mostre ed eventi. Numerose le collaborazioni con riviste d’arte e quotidiani. Suoi libri “L’Arte Senza Barriere” (ed. Semerano - marzo 1991), “Diario di Borgo” (ed. Semerano - marzo 2005), “Io Curatore” (ed. Bertoni - maggio 2021), “Viae Crucum” (ed. Bertoni - settembre 2023).

Note biografiche di Ivonne Banco: Dirigente psicologa Asl/Vt. Psicoanalista/psicodrammatista freudiana. Didatta SIPsA Società italiana di psicodramma analitico.

Ingresso libero

Presentazione del libro di Giuseppe Salerno Viae Crucum. Con l’arte incontro ai luoghi
L’autore ne parla con la psicanalista Ivonne Banco
Ex chiesa Santa Croce
Tuscania, Piazza F. Basile 41