Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Forme e colori nella Tuscia: la Cna promuove gli artisti artigiani nella piattaforma "Le nuvole dell'artigianato"

Mostre
Font

VITERBO - "Forme e colori nella terra di Tuscia", la mostra della Cna Viterbo e Civitavecchia dedicata ad artigianato artistico e design, organizza la quattordicesima edizione interamente online, trasformando le difficoltà dell'attuale situazione nei vantaggi di una vetrina in realtà virtuale.

Pin It

A presentare il progetto Luigia Melaragni, subito dopo aver salutato il sindaco Arena, in zoom per un saluto prima di partecipare ad una riunione in Comune: "Purtroppo la mostra non può essere in presenza, ma per la prima volta andiamo sul web - ha precisato la segretaria della CNA di Viterbo e Civitavecchia -. Volevamo mantenere i riflettori accesi sul settore dei mestieri dell'arte, perché è giusto esserci e difenderli".

La versione virtuale ha selezionato 20 imprese artigiane artistiche della regione Lazio, in un form si sono raccontati, presentando la loro storia, i propri prodotti.

"Partendo dal lavoro presentato - ha proseguito la Melaragni - si è riunita la giuria di Forme e colori e sono state selezionate 11 imprese che da oggi sono promozionate attraverso la piattaforma Nuvole. Per la prima volta gli utenti potranno entrare nelle botteghe attraverso la realtà intensiva, estendendo la visione anche ai luoghi dove operano. Per noi è uno strumento importante, utile a valorizzare le attività e diventare anche strumento didattico, certi che potrà avvicinare i giovani, magari portandoli verso queste attività. Per il futuro l'idea è di implementare questo progetto, oggi nato con i fondi della Fondazione Carivit e della Regione Lazio. La speranza è che diventi una piattaforma dell'artigianato artistico della regione".

Il prodotto informatico "Le nuvole dell'artigianato" è stato realizzato dall'azienda tarquiniese Skylab Studios, come ha raccontato Leonardo Tosoni: "La nostra visione è ampia, l'idea è portare il patrimonio artistico a tutto il mondo. Con le riprese VR abbiamo realizzato scatti con i droni, cosa che ci ha permesso di simulare la discesa fino ad arrivare dentro i laboratori. La mappa mostra la città, si parte da Viterbo e dalle nuvole nel cielo è possibile scegliere una città diversa e gli artigiani coinvolti, di cui si può apprezzare la grande capacità creativa, entrando proprio nel laboratorio. Inoltre, per ringraziare la Regione per l'impegno, è stata aperta una stanza dedicata, dove è inserito tutto il materiale informativo e i progetti realizzati e in corso, come i bandi. Navigando si noterà come sia uno strumento altamente accessibile - ha concluso Tosoni - e anche strumento di promozione per gli artigiani, che avranno il proprio QR code, un vero biglietto da visita virtuale".

Per la Regione è stato presente l'assessore Paolo Orneli: "Sosteniamo questa manifestazione perché di grande qualità e perché promuove bene il territorio. La crisi che stiamo vivendo sta colpendo duro soprattutto il turismo. L'artigianato va difeso perché racconta bene il territorio e dobbiamo essere pronti alla ripresa, per rilanciarci nel post covid. L'utilizzo della tecnologia, l'innovazione, è una delle chiavi su cui dobiamo lavorare per provare a reagire, attraverso il web possiamo portare tante piccole eccellenze, di tanti territori della nostra regione, in una vetrina mondiale".

Presente, e da sempre vicino alla realtà, il consigliere Enrico Panunzi: "Mantenere questa manifestazione nonostante il periodo d'emergenza è la cosa più giusta, anche perché si produce bellezza, che viene presentata e fatta conoscere a tutti, un modo importante per ripensare il nostro futuro". 

Oltre alla Regione, fondamentali anche i fondi della Fondazione Carivit, rappresentata dal presidente Marco Lazzari: "Speriamo che passi presto questo periodo, probabilmente non sarà tutto come prima, ma anche grazie a queste iniziative il territorio può rappresentare un buon successo per il settore dell'artigianato".

Come sempre la mostra, oggi virtuale, è realizzata attraverso l'impegno di Lucia Maria Arena, presidente di Cna Artistico e Tradizionale di Viterbo e Civitavecchia: "Questa nostra manifestazione sta crescendo anno dopo anno, questa edizione è stata trasformata in uno strumento tecnologico unico, che riesce a farsi rapire dalla bellezza di questa tecnologia e permettersi di girare nelle botteghe".

Gli undici vincitori hanno ricevuto quindi come premio la presenza nella piattaforma "Le nuvole dell'artigianato", una realtà aperta a tutti. Per questo altre aziende artigiane, iscritte alla Cna e rispettando le caratteristiche di qualità, possono chiedere di essere inserite, chiaramente a proprie spese, in quanto i fondi ricevuti sono stati tutti utilizzati per i vincitori.

Per visionare la piattaforma www.lenuvoledellartigianato.it mentre tutti gli artigiani coinvolti nella mostra sono pubblicati sul sito www.mostraformeecolori.it