Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Forme e colori: la Cna mette in mostra l'eccellenza artigiana, con uno sguardo al futuro

Mostre
Font

VITERBO - Tredicesima edizione per Forme e colori nella terra di Tuscia, la mostra concorso dedicata ad artigianato artistico e design. L'appuntamento è dal 24 aprile al 12 maggio 2019 nel Centro culturale Valle Faul.

Pin It

I dettagli sono stati illustrati questa mattina in conferenza, nella Sala delle assemblee della Fondazione Carivit, che accoglie l'evento. Presenti Luigia Melaragni, Cna Viterbo e Civitavecchia, Lucia Maria Arena, Cna Artistico e tradizionale, Ivana Pagliara, Promotuscia, e Marco Lazzari, Fondazione Carivit.

"Questa edizione sarà rinnovata nei contenuti e nel contenitore - ha esordito la Melaragni -. Alla tradizione dell'Artigianato artistico e design si aggiunge una sezione Under 35, per dare un punto di contatto tra l'eccellenza dei nostri artigiani regionali e i giovani, sia studenti che creativi. Un potenziamento che richiedeva maggiore spazio e per questo siamo lieti che quest'anno la mostra concorso si svolgerà nel centro culturale di Valle Faul della Fondazione Carivit, che ringraziamo sia per il contributo che per la concessione del luogo. Sarà una bella e giusta occasione per valorizzare il settore, vogliamo sperare che sia un'attrazione per far accogliere turisti a Viterbo e per questo abbiamo fatto promozione sui social e nel bacino romano".

E' il padrone di casa, il presidente della Fondazione Carivit, Marco Lazzari, a mostrare soddisfazione per un evento che mette in luce l'arte e la bellezza: "Felici di accogliervi a Valle Faul, non che il museo non fosse all'altezza, anzi, ma sicuro lo spazio è maggiore e ci permettete, ancora una volta, di aprirlo alla città. E' il nostro scopo sociale, ospitare manifestazione, noi mettiamo contributo e posto, ma altri mettono le idee e ci fa piacere quando sono in tanti a farlo. L'attività artigiana è importantissima in una realtà come la nostra - aggiunge - sia per dare lavoro che per esprimere la propria creatività, ci piace mettere a disposizione strumenti per il futuro".

Apertura ai giovani, nuova location e un'altra novità: i dialoghi con gli artigiani, coordinati da Ivana Pagliara (Promotuscia) nell'ambito della rassegna "Il sapere nelle mani". "Sarà un'opportunità di approfondimento con gli artigiani, nostri portatori di cultura, persone che danno risposte creative - ha sottolineato - ma profondamente concrete e ancorate alla realtà. Lo scopo di questi incontri sarà creare un canale tra questi ingegni e i giovani, un canale che sia intenso ed offra opportunità unendo i due mondi".

Gli artigiani coinvolti saranno Pina Perazza, Fausto Maria Franchi, Vincenzo Dobbolini e Daniela Lai, il 29 aprile; Alessio Gismondi, Leonardo Ceccarini, Umberto Basili e Andrea Taurchini, il 3 maggio; Franco Ciambella il 6 maggio; Andrea Di Maio, l'8 maggio; tutti gli appuntamenti si svolgeranno alle 10.30.

Soddisfazione anche per Lucia Arena: "Felice di questa nuova luce su Forme e colori. Il museo è bellissimo ma chiaramente lo spazio di Valle Faul ci entusiasma".

La mostra sarà inaugurata il 24 aprile alle 11.30, e prevede opere di 40 artigiani, 21 creativi e 13 under35, saranno anche esposte 34 opere da 151 studenti di tre licei artistici. Visitabile con ingresso libero ogni giorno, fino al 12 maggio, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Al termine la giuria sceglierà i 3 vincitori di ogni sezione (artigianato e design, artigianato artistico, artigianato e design studenti, artigianato e design under 35), oltre al premio del pubblico.

Al termine il presidente Lazzari ha anticipato una serie di iniziative organizzate al Museo della Ceramica, che ricordiamo essere sempre ad ingresso gratuito: dal 18 maggio sarà organizzata una mostra nell'ambito di Buongiorno ceramica, mentre il 5 maggio sarà realizzato un evento al Consultorio familiare Asl. Con l'occasione di Forme e colori sarà ricordato ai visitatori di ammirare anche la bellissima collezione storica a Palazzo Brugiotti.

Teresa Pierini