Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

La notte del Caprice: stasera il ritorno della discoteca del Balletti in voga negli anni '70 e '80

Viterbo
Font

VITERBO - L'annuncio della riapertura del Caprice, storica discoteca del Balletti, molto in voga negli anni '70 e '80, già in programma con la serata inaugurale di stasera, sabato 24 febbraio, in un battibaleno ha fatto il giro dei social, scatenando l'euforia tra quanti hanno vissuto l'epoca d'oro di questo locale, ma anche tra le nuove generazioni che stanno riscoprendo il ritmo e l'energia di questa musica cult, decretandone il sold out

Pin It

La scelta della riapertura, che si è manifestata come un fulmine a ciel sereno per tutti coloro che hanno agognato per anni questo ritorno, è maturata invece lentamente, e nell'ambito di un contesto molto più ampio. Da un po' di tempo a San Martino al Cimino è iniziato un processo di rivitalizzazione turistico-culturale che sta emergendo dal sottobosco di idee frizzanti, che sbocciano pian piano con esiti brillanti. Letteratura, teatro, escursioni naturalistiche sono soltanto alcune delle attività che hanno impegnato la comunità, i visitatori e i turisti nel 2023. Anno che si è concluso, in modo addirittura epico, con le oltre 600 presenze all'Abbazia Cistercense per il concerto gospel di Natale.

A San Martino al Cimino è nata la prima biblioteca quartiere di Viterbo e provincia e, lo stesso paese, si fregia di un proprio sito internet (sanmartinoalcimino.it), ottimo strumento di marketing per la promozione del patrimonio storico, artistico, culturale e naturalistico, nonché per la visibilità di tutte le attività economiche del paese.

La riapertura della discoteca si colloca pertanto in un preciso piano di arricchimento di iniziative ed eventi, e rappresenta non soltanto svago e divertimento ma la risposta netta al desiderio della società di esaltare le relazioni umane, la condivisione e la gioia, contro le avversità del presente, e di farlo attraverso il linguaggio condiviso e universale della danza e della musica.

La discoteca Caprice è nata nel 1976 e, in una decina di anni, è stata teatro di profonde amicizie e grandi amori, molti sfociati in matrimoni fortunati da cui sono nate bellissime famiglie. Cantautori, musicisti e artisti di grande calibro già affermatissimi negli anni '70 e '80, hanno tenuto concerti straordinari, rimasti nella storia del Balletti e di chi li ha vissuti: Renato Carosone, Sorelle Goggi, Iva Zanicchi, Passengers, Fred Bongusto ed Equipe '84 per nominarli alcuni.

Al Caprice è nata la carriera artistica di Barbara De Rossi, che ha vinto il concorso Miss Teenager del 1976. Premiata dal regista Alberto Lattuada, che l’ha conosciuta e scritturata per il suo primo film proprio al Balletti, l’attrice è diventata in breve volto noto a tutto il pubblico italiano ed è tornata a frequentare l’hotel in altre occasioni (in foto con Maurizio Merli e Silvia Dionisio).

La discoteca, che aveva un impianto acustico spaziale e all'avanguardia per l'epoca, è pronta a riaprire il 24 febbraio alle 22:30, con una veste anni '70 e '80 curata dal producer televisivo Carlo Cozzi e una dotazione di acustica e luci attualizzata al 2024. Andrea Celestini alla consolle, ottima musica ed emozioni.