Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

VITERBO - Alcune mostre in città rischiano di passare inosservate, per mancanza di quel giusto clamore, e non ci si rende nemmeno conto che, all'interno della sala Anselmi in via Saffi, c'è un mostro sacro dell'arte sposata alla musica. Ed è li, di persona, pronto a rispondere (ovviamente in inglese) a chiunque gli chieda spiegazioni e semplicemente un saluto.

VITERBO - Rivoluzionato il museo dei Portici che con l'inaugurazione della mostra "Michelangelo dialoga con Sebastiano del Piombo, a partire dall'ingresso, che ora si trova a destra subito dopo il portone del cortile di Palazzo dei Priori e la relativa uscita nel cortile, una luce molto più bassa, per proteggere i disegni del Buonarroti, e nella disposizione delle tavole di Sebastiano del Piombo, che ora sono allestite in due sale contigue, prima la Flagellazione e poi la Pietà, il gioello più prezioso.

Altri articoli...